Il Drago e il Templare


Vai ai contenuti

Menu principale:


Gli scudi

Cosa facciamo

Gli scudi


Nella panoplia che costituisce il blasone, lo scudo propriamente detto rappresenta lo strumento di difesa dell'uomo d'armi. Le armi sono generalmente raffigurate su uno scudo, ma i supporti possono essere i più vari: una veste, come la tunica dell'araldo, un elemento architettonico, come un pannello murale, un oggetto domestico, come un piatto o una posata ... In questi casi, la forma del contorno è quella del supporto.

Lo scudo, o tavola di aspettazione, si materializza con la sua forma geometrica e le sue possibili suddivisioni, nelle quali sono rappresentate delle armi. Lo scudo può avere diverse forme, a seconda dell'origine della sua prima rappresentazione.

I supporti dei nostri scudi sono in legno di faggio,più strati incollati ed incrociati tra loro, curvati a caldo e pressati per una migliore resistenza.

Gli spessori variano dagli 11 ai 15 millimetri, a seconda dell'uso che se ne vuole fare. E' possibile ottenere numerose varianti di forme e dimensioni per rispecchiare le varie epoche storiche. Su richiesta possiamo anche realizzare palvesari con spessori maggiori.

Gli scudi possono venire ricoperti anteriormente con cuoio o robusta pelle per una maggiore resistenza in combattimento, mentre posteriormente possono essere semplicemente tirati a cera oppure venire foderati con pelle scamosciata o linone ed essere anche personalizzati con blasone (arma) a richiesta.

Il bordo in pelle viene cucito interamente a mano. In alternativa può essere realizzata una bordatura in ferro battuto (pezzo unico senza saldature), fermato con ribattoni, sempre in ferro, martellati a mano.


Webmaster MLP&SM e-mail: persivate@gmail.com

Torna ai contenuti | Torna al menu